Le migliori alternative gratis a Spotify Premium!

Le migliori alternative gratis a Spotify Premium!

L’evoluzione della “musica a portata di mano” parte da molto lontano, da quando alla fine degli anni ’70 è stato realizzato e messo in vendita il primo Walkman. Da quel momento in avanti la vita di tutti gli appassionati di musica è notevolmente cambiata in meglio. Oggi siamo abituati ad avere tutte le canzoni che vogliamo nel palmo della mano, grazie agli smartphone e a tutti i servizi per lo streaming di musica che abbiamo imparato a conoscere insieme. Dovete sapere però che non esistono solo strumenti a pagamento per ascoltare la vostra musica preferita. A questo proposito, oggi, vi vogliamo far scoprire le migliori alternative gratis a Spotify Premium. Siete pronti per seguirci in questo percorso?

Musica in streaming: un percorso lungo e tortuoso

Walkman Sony

Nonostante oggi vi possa sembrare normale ascoltare tutti i brani che volete semplicemente facendo tap sullo schermo del vostro smartphone, dovete sapere che, fino a qualche anno fa, non era affatto così. Prima di scoprire le migliori alternative gratis a Spotify Premium quindi, ci piacerebbe fare con voi un piccolo ripasso delle tappe fondamentali di questo percorso.

  • 1979: viene prodotto e messo in vendita da Sony il primo Walkman con musicassetta;
  • 1984: entra a far parte della famiglia Walkman il primo lettore CD portatile della storia, Sony D-50;
  • 1992: viene introdotto lo standard MiniDisc che permette di rendere i dispositivi ancora più piccoli;
  • 1999: per la prima volta viene utilizzata una memoria flash all’interno di un lettore musicale, il Sony NW-MS7;
  • 2004: le potenzialità del Walkman digitale si ampliano, con l’utilizzo di una memoria da GB;
  • 2009: i Walkman diventano sempre più piccoli e funzionali grazie alla serie NWZ-E;
  • 2014: viene introdotto il formato audio Hi-Res, che vede un ulteriore miglioramento dei Walkman, con schermo touch e memorie fino a 128 GB.

Ed è proprio dal 2014 in poi, anche se era nato nel 2006, che Spotify inizia a conquistare milioni di utenti a livello globale. Questo segna in parte la fine della musica digitale così come la conoscevamo. I lettori MP3 infatti rimangono esclusivo appannaggio di chi non può rinunciare alla qualità audio. Allo stesso modo, per l’utente comune, si apre un mondo di nuove possibilità, con milioni di brani raggiungibili direttamente dallo smartphone.


Alternative gratis a Spotify Premium

Come sicuramente sapete però, Spotify Premium prevede la sottoscrizione di un abbonamento che, anche se non molto costoso, non a tutti va di pagare. Attualmente i piani mensili di Spotify sono divisi in più categorie e devono necessariamente essere sottoscritti dopo un mese di prova gratuita se volete continuare a sfruttare tutte le funzionalità del servizio.

  • Utente Singolo: 9,99€ al mese per un account;
  • Spotify Premium Family: 14,99€ al mese per 6 account;
  • Student: 4,99€ al mese per studenti.

Ad ogni modo, se volete avere sempre sotto controllo la situazione, vi consigliamo di tenere d’occhio la pagina ufficiale, dove troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno. Ora, dopo questa breve introduzione, è finalmente arrivato il momento di scoprire le migliori alternative a Spotify Premium che abbiamo provato per voi.

StreamSquid

Questa comoda app, è disponibile direttamente nel Play Store di Android, quindi il suo utilizzo è sicuro. È difficile trovare dei brani che mancano, visto che StreamSquid attinge all’enorme catalogo dei brani presenti su YouTube.

Alternative gratis a Spotify Premium

L’applicazione è molto interessante perché: non contiene pubblicità fastidiose, ha una interfaccia semplice piacevole ed efficace, offre molte comode playlist predefinite (come la Top 100, la classifica dei brani più ascoltati in Italia ecc.)

Basta creare un account gratuito per poter creare delle proprie playlist (liste di brani) e poterle ascoltare sia nell’app che sulla versione Web.

Anche la versione Web è particolarmente apprezzata, è semplice da utilizzare e non ha i limiti tipici dei servizi di musica in streaming gratis.

Alternative gratis a Spotify Premium

Per registrare un account gratuito conviene recarsi sul sito in versione desktop, visto che dall’app si rischia di incappare in fastidiosi crash. Se si vuole si può anche fare il login comodamente tramite il vostro account Facebook.

Se volete provarla, trovate la versione desktop del servizio, a questo indirizzo.

Scaricare l’app per gli smartphone e tablet Android è semplicissimo, basta andare sul Play Store e premere su Installa.  Purtroppo l’app non è disponibile sugli smartphone e i tablet Apple, non essendo compatibile con iOS.

YMusic

Se vi piace la musica gratis, avete un dispositivo Android e la soluzione precedente non vi ha soddisfatto del tutto, potete provare YMusic. Si tratta di un’app semplice e veloce, che permette senza complicazioni di ascoltare le proprie canzoni preferite direttamente dal grande catalogo di YouTube senza complicazioni.

L’app YMusic non è disponibile sul Play Store, se si vuole installarla bisogna scaricare l’ultima versione direttamente dal sito ufficiale, sotto forma di Apk. Una volta scaricato l’apk, basta premerci sopra, dare il consenso all’installazione da fonti sconosciute (se è la prima volta) e poi premere su Installa.

L’applicazione ha una buona interfaccia, semplice efficace e pulita da navigare, bastano pochi tap per cercare i propri artisti e brani preferiti ed aggiungerli alle proprie playlist. Inoltre, si possono anche scaricare i brani in MP3 per poi poter continuare l’ascolto anche in assenza di connessione alla rete Internet. Infine, se volete potete anche importare le vostre playlist e preferiti direttamente da YouTube facendo l’accesso con il vostro account.

YMusic è anche un completo e versatile player audio, che offre:

  • widget da inserire in home
  • traduzione completa in italiano
  • equalizzatore
  • gestione avanzata delle proprie playlist

Anche in questo caso purtroppo l’app non dispone di una versione per iPhone e iPad. Ad ogni modo, prima di chiudere questa pagina, non dimenticatevi di dare un’occhiata anche al nostro articolo sulle Serie TV in streamingSe siete degli appassionati del genere, troverete tante soluzioni che fino a oggi non conoscevate.