Come navigare con il PC attraverso lo smartphone Android

Come navigare con il PC attraverso lo smartphone Android

In questo periodo non proprio facile per il nostro paese, capita abbastanza di frequente che ci siano problemi alla rete Internet con malfunzionamenti distribuiti su tutto il territorio. Questo è dovuto al sovraccarico delle linee, mai così tanto sotto stress fino a questo momento. Lo smart working, lo streaming costante da Netflix o Amazon Prime e anche altre operazioni, generano infatti un volume di traffico senza precedenti. Proprio a questo proposito sembra che Netflix e YouTube abbiano raggiunto un accordo con l’Unione Europea per diminuire la qualità dello streaming su tutto il territorio del continente. Altre volte invece, può capitare che chi si trova fuori sede (gli studenti per esempio) non abbia a disposizione una connessione tramite linea fissa. Cosa fare in questi casi? Proprio per risolvere questa situazione, oggi vi mostreremo come navigare con il PC tramite smartphone Android. 

Connettersi a Internet con lo smartphone Android

navigare da PC con Android

In questo momento così problematico per il nostro paese, uno smartphone Android può essere la risorsa giusta per accedere a Internet dal PC. Con i crescenti problemi che stanno interessando le reti fisse infatti, avere a disposizione una SIM con un buon quantitativo di GB può davvero fare la differenza. In questo modo infatti, potrete navigare con il PC tramite lo smartphone Android approfittando magari anche delle opportunità messe a disposizione dalla piattaforma Solidarietà Digitale. Si tratta in questo caso di un sito web messo in piedi dalle istituzioni per andare incontro alle esigenze tecnologiche di professionisti e comuni cittadini.

Ora però non perdiamo ulteriore tempo. Nei prossimi paragrafi vi mostreremo infatti come connettere il PC a Internet dallo smartphone in pochi e semplici passaggi. Ricordate sempre che, se utilizzate questo metodo, andate a consumare i GB presenti nella vostra offerta. Controllate quindi la vostra disponibilità ed eventualmente, almeno per questo periodo, attivate un’offerta supplementare.


Differenza fra Hotspot e Tethering

La prima cosa da capire in questo percorso è la differenza fra Hotspot e Tethering. Nonostante entrambe queste opzioni permettano di navigare in rete da PC sfruttando il cellulare, il loro funzionamento è molto diverso. Una connessione Hotspot trasforma lo smartphone in una sorta di router. Questo significa che, una volta attivata l’opzione, basterò connettersi alla rete WiFi che avete generato e sarete liberi di navigare.

Allo stesso modo però, una connessione Hotspot presuppone che il PC sia dotato di WiFi. Se questo è sempre vero (o quasi) per i portatili, altrettanto non si può direte per un PC fisso. A questo punto entrano in gioco il Tethering Bluetooth e il Tethering USB. Queste due funzionalità consentono allo smartphone Android di condividere la connessione tramite Bluetooth o USB. Nei prossimi paragrafi vi mostreremo quali sono i pregi e i limiti di queste due modalità.

Navigare con il PC tramite Hotspot

Come vi abbiamo anticipato poco fa, attivando l’Hotspot WiFi sul vostro smartphone Android, avrete a disposizione una rete wireless tale e quale a quella fornita da un router. Ciò che può variare di molto invece, anche in senso positivo, è la velocità di connessione. Questa è strettamente correlata sia al tipo di smartphone in tuo possesso che al tipo di rete presente nella tua zona. Tieni presente che uno smartphone di fascia media, con rete 4G, sarà in ogni caso in grado di consentirti qualsiasi tipo di operazione online, anche le più pesanti.

Attivare l’Hotspot WiFi, anche se non l’avete mai fatto prima, è davvero un’operazione molto semplice. Per prima cosa apri le impostazioni del tuo smartphone Android e seleziona la voce “Altre connessioni wireless” o similare. La dicitura esatta può cambiare a seconda della marca del tuo smartphone ma è comunque facilmente individuabile. Nella schermata successiva premi su “Hotspot personale” e si aprirà un menu dal quale potrai:

  • Attivare l’Hotspot WiFi premendo l’apposito pulsante;
  • Modificare le impostazioni della rete cambiandone il nome e la password di accesso;
  • Gestire i dispositivi collegati;

Per connetterti alla nuova rete da PC o altri dispositivi dotati di WiFi, non dovrai fare altro che connetterti alla nuova rete che hai creato. Non dimenticare infine che l’Hotspot WiFi consuma molta più batteria del normale e potrebbe portare il tuo smartphone Android a scaricarsi prima del previsto.

Tethering Bluetooth

Il tethering Bluetooth è stata una delle prime forme pensate per trasferire la connessione Internet dal tuo smartphone ad altri dispositivi. Si tratta di una soluzione piuttosto antiquata e che porta con sé dei limiti di velocità. Nonostante questo, in manca di altri mezzi, può essere comunque un metodo più che valido per navigare con il PC da smartphone Android. Devi sapere infatti che, la velocità massima teorica per il Bluetooth di ultima generazione è di 4.0 Mb/s. Questo significa che navigare sarà molto semplice ma il trasferimento di file di grandi dimensioni potrebbe richiedere più tempo.

Attivare il tethering Bluetooth è anche in questo caso molto semplice. Apri per prima cosa le impostazioni sul tuo smartphone Android e premi su “Altre connessioni wireless”. Qui dovrai poi fare tap su tethering Bluetooth per attivare la condivisione della connessione. In questo caso, dal dispositivo che intendi connettere allo smartphone Android, non avrai bisogno di inserire nessuna password, solo di collegarti tramite Bluetooth.

navigare da PC con Android

Tethering USB

L’ultimo metodo che oggi vi vogliamo consigliare per navigare con il PC da smartphone Android è quello di utilizzare il tethering USB. Si tratta infatti di una condivisione della rete poco conosciuta ma che può cavarvi dagli impicci in molte situazioni, soprattutto se il vostro computer non ha Bluetooth né WiFi, come la maggior parte dei computer fissi. In questo caso in molti si fanno prendere dallo sconforto mentre in realtà la soluzione è proprio dietro l’angolo.

Tutto ciò di cui avrete bisogno in questo caso saranno il vostro smartphone Android, il cavo (meglio se originale) che usate per la ricarica e la porta USB del PC. Per prima cosa quindi, collegate il vostro dispositivo al PC tramite USB andando a confermare di voler attivare il trasferimento dati e non la semplice ricarica. Se non vi dovesse essere nessun messaggio sullo schermo durante la connessione, potete trovare l’opzione che state cercando nella tendina delle notifiche.

 

Adesso aprite le impostazioni e qui selezionata ancora una volta la voce “Altre connessioni wireless”. In questo caso però, nella pagina successiva, potrete attivare “Tethering USB”, semplicemente spostando l’interruttore corrispondente. In pochi attimi noterete che il vostro PC cambierà la connessione utilizzata e sarà pronto a navigare. La cosa più interessante di tutte è che, nel 99% dei computer con a bordo Windows, non è necessaria alcuna configurazione per navigare. 

navigare da PC con Android