Server eMule sicuri: la lista completa del 2019

Server eMule sicuri: la lista completa del 2019

eMule per molti della nostra generazione è stato il primo approccio alla condivisione P2P, non ci sembrava vero poter scaricare mp3, film, serie e persino giochi gratis e senza limitazioni. Ormai eMule è un po’ passato di moda, soppiantato da metodi più rapidi di download come i torrent.

Eppure c’è uno zoccolo duro che ancora non si arrende, e ci sono alcune valide ragioni per continuare ad utilizzare il vecchio e caro mulo:

  • ormai le code sono estremamente ridotte e si scarica molto più velocemente;
  • ormai la presenza dei server pirata si è molto ridotta:
  • sulla rete ed2k e kad sono diffusi un numero considerevole di file rari difficilissimi da trovare su altre piattaforme;
  • usare eMule è sempre pratico e rapido, inoltre per alcuni tipi di file come i libri e gli mp3 è sempre una fonte eccezionale.

Se anche voi volete entrare nel club degli affezionati utilizzatori di eMule, nei prossimi paragrafi troverete tutto ciò che è necessario sapere.


Scaricare e installare eMule

Per scaricare dalla rete ed2k e kad (su cui si basa eMule) serve installare il client (quindi il programma). Ovviamente se avete già eMule installato sul vostro PC potete saltare questo paragrafo, se non avete ancora effettuato l’installazione farlo è davvero semplice:

  • andiamo nella pagina di download del progetto;
  • clicchiamo sulla scritta Scarica sotto l’installer dell’ultima versione ( si tratta della v0.50a);
  • una volta scaricato il file exe (eMule0.50a-Installer.exe per la precisione) basta cliccarci sopra per fare partire la procedura di installazione;
  • Windows ci chiederà se vogliamo procedere visto che si tratta di un exe scaricato da Internet e potrebbe non essere sicuro, clicchiamo su ;
  • poi selezioniamo la lingua italiana e clicchiamo sul tasto OK, poi su Avanti;
  • nella sezione sul contratto di licenza clicchiamo su Accetto;
  • poi su Avanti, e poi scegliamo se vogliamo che eMule sia disponibile solo per un utente del sistema o per tutti, e clicchiamo di nuovo su Avanti;
  • scegliamo la cartella di destinazione e premiamo sul tasto Installa.

A installazione conclusa potremo avviare eMule e aggiungere i server sicuri.

La nostra lista dei server sicuri per eMule

La nostra lista aggiornata dei server sicuri è aggiornata periodicamente per evitare che incappiate nei pericolosi server pirati che hanno funestato l’ultima parte del successo di eMule.

I server pirati sono server inutili, che riempivano la rete di fake (file con lo stesso nome di file più noti ma senza contenuto), e che spiano gli utenti.

Se avete una vecchia lista server per evitare i server pirata vi conviene eliminarli, farlo è semplicissimo:

  • apriamo eMule e andiamo nella scheda Server;
  • clicchiamo con il tasto destro su uno dei server e premiamo sulla voce Elimina tutti i server;
  • siamo pronti per procedere.

Server eMule lista

Aggiungere un server è semplicissimo, cliccate sul loro nome sotto e si aprirà una finestra di dialogo che vi chiederà se volete aprire l’indirizzo con eMule (ovviamente cliccate sul tasto Apri eMule).

A questo punto eccovi la nostra lista dei server sicuri:

Per avere controllare i server sicuri del momento potete fare riferimento anche a questo sito.

Online si trovano anche gli indirizzi dei vecchi server, evitateli sono offline e potrebbero essere stati rimpiazzati da server pirata.

Un altro metodo per aggiungere server su eMule consiste nell’utilizzare il file server.met, si tratta di un file di testo che contiene gli indirizzi aggiornati dei server.

Per aggiornare da server.met basta andare nell’apposito campo, sulla sinistra delle schermo nella scheda Server di eMule e copiare uno dei seguenti indirizzi e premere sul tasto Aggiorna.

  • http://peerates.net/servers.php
  • http://www.gruk.org/server.met
  • http://update.adunanza.net/servers.met

La connessione ai server eMule

Adesso per connettersi ad uno dei server basterà effettuare un doppio click sul nome dello stesso dentro eMule. Se non avete configurato le porte (o se avete una linea basata sulla fibra FTTC, FWA o FTTH) non riuscirete ad ottenere l’ID alto ma solo quello basso. Con l’ID basso la connessione ai server richiederà più tempo, ma dovrebbe andare a buon fine comunque.

Continuate a seguirci, presto lanceremo guide su come ottenere l’ID alto anche su fibra.

La ricerca dei file

La ricerca su eMule è sempre semplice, una volta connessi anche con ID basso si può andare alla scheda Cerca. Qui si può mettere nell’apposita barra cosa si cerca e premere sul tasto Inizia, per ottenere un numero maggiore di risultati nel menù a tendina sotto (Metodo di ricerca) si consiglia di scegliere la voce Globale (server).

Per avviare un download basta cliccarci sopra due volte.

Se il nostro articolo vi è piaciuto lasciateci un commento o condividetelo, aiutate ReteUP a crescere!

 

Fateci sapere cosa ne pensate del nostro articolo
[media: 0 voto: 0]