Misto fibra radio (FWA): cos’è? Conviene? È vera connessione veloce?

Misto fibra radio (FWA): cos’è? Conviene? È vera connessione veloce?

Il misto fibra radio è una tecnologia poco conosciuta dagli utenti ma che promette di rivoluzionare la connessione di chi abita in luoghi difficilmente raggiungibili dalle tecnologie tradizionali. Si tratta infatti di un abbonamento Internet che prevede l’utilizzo della tecnologia radio, abbinata a quella in fibra ottica, per aumentare la velocità di connessione delle zone remote.

Se non rientrate quindi nel piano infrastrutturale di Open Fiber, di cui vi abbiamo già parlato in precedenza, non è detto che dobbiate rassegnarvi ad avere una connessione internet lenta o scadente. Se volete sapere tutto, ma proprio tutto su come funziona la rete misto fibra radio, vi consigliamo di continuare a leggere l’articolo.

Misto fibra radio FWA: la classificazione

Come vi avevamo già detto in precedenza, con la delibera AGCOM del 2018, il servizio fibra offerto dagli operatori è stato classificato in base a una caratteristica ben definita: deve arrivare all’abitazione dell’abbonato o almeno al suo condominio. Da qui è nata una classificazione che funge tutt’ora da discrimine contro incomprensioni e possibili “truffe”. La vera fibra sarà quindi solo quella di tipo FTTH e FTTB, con infrastrutture dedicate e materiali adeguati.


misto fibra radio

Gli altri tipi di connessione quindi, compresa quella misto rame, e questa misto fibra radio, non possono essere pubblicizzate come fibra. Perché allora ve ne stiamo parlando? Perché la connessione misto fibra radio consente a chi si trova in zone disagiate, nella maggior parte dei casi con una velocità in download di 7 Mb, di fare un incredibile salto in avanti e di colmare il digital divide. Questa tecnologia viene anche conosciuta come Fixed Wireless Acces (FWA), permette infatti, tramite infrastrutture proprietarie di raggiungere velocità di navigazione molto superiori a quella di una comune ADSL.

Nel caso della connessione misto fibra radio per esempio, i dati viaggiano a una velocità compresa tra i 30 e i 100 Mb/s, un notevole upgrade se siete abituati alla rete 7 Mb/s. Il segreto dietro questa nuova infrastruttura è che permette di raggiungere le zone remote in tempi più rapidi e con costi inferiori. I dati infatti non viaggiano via cavo, ma tramite onde radio, in maniera molto simile a ciò che succede per la rete mobile degli smartphone.

La struttura di base è infatti realizzata e connessa sulla dorsale Internet. Da qui poi, una serie di antenne che formano un ponte radio, trasportano il segnale della connessione fino all’abitazione del cliente, dove questo viene ricevuto da un’antenna solitamente posizionata sul tetto.

Quali sono i difetti della connessione misto fibra radio?

Nonostante tutti i suoi lati positivi, una connessione in misto fibra radio presenta anche dei difetti intrinseci che difficilmente possono essere cancellati. Il più grande di tutti riguarda senza dubbio le variabili ambientali. Le onde radio sono infatti fortemente dipendenti dall’ambiente circostante.

  • Se nella linea ideale che si trova fra la vostra abitazione e il ripetitore è presente un ostacolo, questo influirà negativamente sulla connessione. Nei casi più gravi, anche se vi trovate nel raggio d’azione di un ponte radio, potrete non avere accesso alla connessione.
  • Le onde radio subiscono anche l’influenza delle variazioni meteorologiche. Questo significa che in caso di pioggia o di nevicate le prestazioni della connessione potrebbero peggiorare. Non si tratta di una regola fissa ma soltanto di una probabilità presente nello spettro delle ipotesi che stiamo formulando.

Ora che avete capito come funziona una connessione in misto fibra radio, è il momento di vedere insieme quali sono le alternative che avete di fronte per attivare un abbonamento di questo tipo.

Eolo Wave G: fino a 100 Mb/s senza fili

Eolo Wave G è una delle connessioni in misto fibra radio più all’avanguardia fra quello presenti nel nostro paese. L’azienda si è infatti assicurata la frequenza radio a 28 GHz in esclusiva, rendendo la trasmissione del segnale molto più stabile e veloce.

misto fibra radio

Questo significa che, se avete la possibilità di abbonarvi a Eolo waweG, la vostra connessione avrà una velocità in download di 100 Mb/s e di 30 mb/s in upload. Inoltre, la latenza che tanto spaventa i gamers, sarà davvero bassa, paragonabile a quella della fibra più evoluta.

Per sapere se la connessione in misto fibra radio è disponibile nella vostra zona vi basterà navigare nel sito ufficiale Eolo e premere sul pulsante copertura situato in alto. Nella pagina che si aprirà, inserendo il vostro indirizzo, potrete ricevere immediatamente una risposta adeguata. Nel nostro caso, per esempio, è disponibile la connessione Eolo wave da 30 Mb/s in download e 3 Mb/s in upload. Si tratta della versione base misto fibra radio che rappresenta comunque un ottimo passo avanti rispetto a una comune ADSL.

misto fibra radio

Linkem: 30 Mb/s in totale autonomia

Anche Linkem, ormai molto pubblicizzata e conosciuta, offre una connessione in misto fibra radio. In questo caso la velocità massimo garantita è di 30 Mb/s che rappresentano comunque un buon upgrade se provenite da una 7 Mb/s. Per conoscere la copertura del servizio vi basterà inserire il vostro indirizzo nella home del sito ufficiale Linkem.

misto fibra radio

Nel nostro caso Linkem non copre la zona dove viviamo in quanto si tratta di una porzione di territorio abbastanza disagiata su questo fronte. La copertura del servizio sta comunque migliorando in tutta Italia e vi basterà utilizzare il metodo che vi abbiamo spiegato poco fa per capire se potete attivare una connessione di questo tipo.

Al momento queste sono le due uniche soluzioni su larga scala che portano la connessione in misto fibra radio sulla maggior parte del territorio italiano. Vi segnaliamo però che sono presenti anche altre aziende che effettuano un servizio di questo tipo in scala minore e rivolgendosi a un pubblico locale. Per avere maggiori informazioni vi consigliamo di utilizzare il caro e vecchio amico Google.

ReteUP è una piccola e nuova realtà, se l’articolo vi è piaciuto metteteci un like, per voi è solo un click ma per noi è importante.

 

Fateci sapere cosa ne pensate del nostro articolo
[media: 3 voto: 5]