Instagram down: come scoprirlo e cosa fare

Instagram down: come scoprirlo e cosa fare

Instagram è un social network in continua espansione, sono moltissimi coloro che lo visitano ogni giorno mettendo like, seguendo nuova gente, commentando o facendo conoscenze. Purtroppo a volte capita che il sito e l’app non funzionino a dovere, lasciando molti utenti nel dubbio se sia colpa della propria app o un problema globale.

Il modo più pratico per capire se Instagram è down

Sapere se si tratta di un problema globale è semplice, sono nate apposite pagine che permettono di scoprire se il servizio è come si dice in gergo “down”, cioè caduto e quindi non funzionante. Tutti questi portali si basano sulle  segnalazioni degli utenti.

Il migliore che ci è capitato di provare si chiama downdetector e permette di scoprire se moltissimi servizi popolari funzionano normalmente o sono ko.


La pagina dedicata a Instagram la trovate a questo indirizzo, come potete notare al centro campeggia un grafico, oggi è presente un forte picco di segnalazioni, sintomo che il social ha problemi in alcune aree. Per sapere meglio in quali si può andare alla comoda mappa, cliccando sul pulsante nero Live Outrage Map. A questo disservizio si stanno aggiungendo altre segnalazioni anche per quanto riguarda Facebook WhatsApp.

Se avete problemi e il servizio non è offline, probabilmente il problema potrebbe essere il vostro account o la vostra app.

Cosa fare se il problema è la propria app

Se dopo il controllo globale notiamo  che il servizio è pienamente funzionante, e solo noi sperimentiamo problemi è chiaro che il problema risiede nella nostra applicazione. In questo paragrafo parleremo quindi dei modi migliori per risolvere i problemi di Instagram.

I problemi più comuni su Instagram sono:

  • impossibilità di aggiornare il feed;
  • feed che mostra sempre gli stessi contenuti;
  • l’app che si chiude da sola (in gergo va in crash);
  • l’app ha problemi a postare o ricevere le storie.

La colpa di tutti questi problemi è di solito della cache  dell’app corrotta. I file cache, sono dei dati che l’applicazione memorizza per velocizzare la propria esecuzione. Purtroppo durante le molte sessioni, e i progressivi aggiornamenti può capitare che si corrompano. In caso di corruzione, l’app si aspetterà il ritorno di un valore e la memoria ne tornerà uno completamente diverso, quindi il client di Instagram si bloccherà o non permetterà di effettuare alcune operazioni. Eliminando i file cache l’app sarà costretta a rifarli con i valori corretti, risolvendo così moltissime problematiche.

Ripulire la cache dell’app su Android

Risolvere questo inconveniente è facile e servono pochi passaggi:

  • andate nelle Impostazioni del vostro smartphone Android;
  • poi nella sezione app;
  • quindi scorrete fino a trovare Instragram e premeteci su;
  • dentro premere su Svuota cache.

A questo punto l’app una volta che la riaprite dovrebbe riprendere a funzionare normalmente.

Ripulire la cache su iOS

A differenza che su Android, su iOS non è disponibile un comando per rimuovere la cache. Il metodo più pratico consiste nel disinstallare l’app (questa operazione eliminerà anche tutti i file associati) e poi reinstallarla da App Store. Si dovrà rifare l’accesso, ma sicuramente i problemi scompariranno.

 

ReteUP è una piccola e nuova realtà, se l’articolo vi è piaciuto metteteci un like, per voi è solo un click ma per noi è importante.

 

Fateci sapere cosa ne pensate del nostro articolo
[media: 4 voto: 5]