Fibra misto rame| Cosa è? Conviene? è una truffa?

Fibra misto rame| Cosa è? Conviene? è una truffa?

Dalla delibera dell’AGCOM di Luglio 2018 gli operatori non possono più chiamare semplicemente Fibra il servizio fornito se questo non arriva direttamente a casa dell’abbonato, o almeno al suo condominio.

Quindi debbono obbligatoriamente indicare la tecnologia, quella misto rame è in gergo tecnico chiamata FTTC (che sta per Fiber to the cabinet, in italiano per fibra fino all’armadio) e permette velocità fino a 200 Mb/s in Download (cioè quando si scarica un file dalla rete) e 20 MB in Upload (quando invece si carica un file). Sono velocità molto diverse da quelle raggiungibili tramite la tecnologia FTTH (Fiber to the home, tradotto fibra fino a casa) che arriva a 1000 Mb/s in Download e Upload. Per questa ragione dalla delibera AGCOM solo la tecnologia FTTH può essere definita a pieno titolo Fibra.

Ormai le offerte degli operatori devono indicare la tipologia, e sono tutte contrassegnate dai seguenti bollini. Il bollino per la tecnologia mista fibra e rame è di colore arancione e presenta le lettere FR.


bollini AGCOM misto rame

Come funziona la tecnologia fibra misto rame?

Non ci addentreremo in grandi tecnicismi, basta sapere che funziona in modo concettualmente semplice: la fibra ottica arriva fino all’armadio più vicino al cliente, qui parte una rete XDSL (nel dettaglio VDSLVDSL2 o VDSL2 V+) che porta la connessione a casa del cliente tramite la comune presa telefonica (e quindi tramite cavo in rame). Ecco per quale ragione la tecnologia è definita mista.

Fibra misto rame: architetture

Le reti VDSL sono l’evoluzione della vecchia ADSL che un poco tutti abbiamo utilizzato, e che per prima ha diffuso massicciamente la connessione ad Internet nel nostro paese.

Abbiamo già parlato nell’introduzione della differenza con la Fibra (FTTH), quella arriva direttamente a casa del cliente e non ha alcun tratto in rame.

Conviene scegliere una rete misto rame?

La risposta è dipende, se avete già la possibilità di attivare la FTTH con un altro operatore dovreste probabilmente sceglierlo. Come spiegato già nell’introduzione il salto fra le due tecnologie è sensibile, e la differenza è più che percepibile.

La copertura tramite FTTH si sta, fortunatamente, espandendo molto anche nel nostro paese grazie al progetto Open Fiber, vi consigliamo di dare un’occhiata a questa pagina per vedere se la vostra zona è coperta o in procinto di esserlo.

Quindi in breve se potete scegliere optate per una rete basata solamente su Fibra, perché è decisamente più rapida.

Se invece la FTTH non è disponibile da voi, la fibra misto rame può essere una buona soluzione. In quanto rispetto ad una vecchia ADSL una connessione FTTC è già un deciso passo in avanti. La vecchia tecnologia permetteva al massimo di raggiungere i 24 Mb/s teorici che all’atto pratico erano spesso molti molti meno (nessun operatore nostrano già da contratto prometteva più di 20 Mb/s).

La rete attuale è piena di contenuti multimediali, che per essere goduti appieno hanno bisogno di una connessione veloce. Stiamo parlando, per intenderci, dei video in streaming (film, serie, documentari, dirette), ma anche del gioco in rete, o addirittura in streaming.

A che velocità andrà la mia rete mista rame?

Se avete attivato una rete misto rame potete avere velocità fino ad un massimo di 200 Mb/s teorici, la maggior parte degli operatori all’atto della stipula del contratto (che noi vi consigliamo di fare solo in rete, per evitare truffe) vi daranno una simulazione.

La simulazione è calcolata basandosi sul profilo che vi attiveranno se il 200 Mb/s o il 100 Mb/s (dipende da quale è disponibile nella vostra zona) e sulla distanza dell’armadio dalla vostra casa. Maggiore sarà la distanza fra la vostra utenza e l’armadio e minore sarà la vostra velocità. Quel valore è solo una stima teorica, ma in media l’errore raramente supera il 10 %.

In ogni caso gli operatori non possono attivare un contratto fibra misto rame se l’armadio è troppo lontano dall’abitazione (dichiarano che la distanza media nazionale utenza armadio è di 300 m) e offrono da contratto una banda garantita.

La banda garantita sono una velocità di rete garantita da contratto, sotto la quale il cliente si può rivalere con l’operatore. Variano da operatore ad operatore, potete controllare a questa pagina fornita sempre dall’AGCOM. Vi consigliamo quindi, prima della sottoscrizione, di leggere bene il contratto.

Cosa fare se la velocità della mia fibra è deludente?

In primo luogo assicuratevi di essere connessi al vostro router tramite cavo LAN e non tramite WiFi. A questo punto potrete effettuare uno speed test che vi darà una misura affidabile della velocità della vostra linea.

Fibra misto rame speedtest

Se tale velocità è particolarmente bassa, potrebbe trattarsi di un malfunzionamento della linea o del router, conviene quindi fare uno screen ed inviarlo tramite segnalazione al vostro operatore. In genere il fornitore del servizio è celere ad individuare il guasto ed a risolverlo.

Se ciò non dovesse avvenire bisognerà utilizzare l’apposito strumento dell’AGCOM per effettuare una precisa valutazione e inviare una segnalazione vincolante. Ma di questo argomento parleremo presto in un articolo dedicato.

ReteUP è una piccola e nuova realtà, se l’articolo vi è piaciuto metteteci un like, per voi è solo un click ma per noi è importante.